Richiesta Contatti
Presentazione del corso Sogni Guidati Strutturati
Sogni Guidati Strutturati
Programma del corso
Pubblicazioni e Link
Rielaborazione
Corso Sogni Guidati Strutturati (SGS) Sviluppati nella logica della psicocorporeità
EMDR
Supervisioni
Presentazione  La PsicoCorporeità AutoRiparativa è una tecnica di psicoterapia che ha alla sua base la manipolazione corporea ma è anche strutturata e debitamente supportata da metodologie terapeutiche che investono la parte più tipicamente simbolica. Per questo motivo, la PCAR è aperta e pronta ad integrarsi ed essere integrata da altre metodologie caratterizzate prevalentemente da aspetti psicologici. Il suo obiettivo principale d'intervento, rimane sempre la liberazione del paziente dagli imbrogli valutativi, prodotti nel tempo dall'organismo tramite alterazioni in varie regioni corporee e zone riflesse, ma, e non è da sottovalutare, per raggiungere tale scopo, il saper integrare varie tecniche può essere utile per ottenere un risultato più completo. Questo corso, si prefigge l’obiettivo di guidare i partecipanti, sempre nella logica della PCAR, attraverso la sperimentazione e l’uso di tecniche simboliche ed espressive corporee, a imparare a dosare e calibrare il tipo d’intervento adeguandolo al paziente. È innegabile che l’arte di saper trovare il miglior equilibrio, nel dosare il tipo di terapia da accostare ad un’altra, è anche un fattore individuale del terapeuta, ma, in questa occasione, è possibile confrontarsi con i colleghi uscendo dall’isolamento del proprio studio, e arricchire le proprie conoscenze e abilità. Obiettivi  Gli obiettivi che questo corso si prefigge di fare raggiungere ai partecipanti sono: •  Una comprensione della teoria della    “PsicoCorporeità AutoRiparativa” nella sua logica,    nella sua collocazione terapeutica e nella sua    applicabilità nelle psicopatologie sapendola inserire    in un contesto multidisciplinare. •  Acquisizione della conoscenza teorica e pratica    dell’uso del simbolismo della PsicoCorporeità    AutoRiparativa. •  Acquisizione della conoscenza teorica e pratica del    linguaggio corporeo. •  Saper usare i Sogni Guidati Strutturati a scopo    terapeutico e diagnostico. •  Sempre nella logica della PsicoCorporeità    AutoRiparativa, partendo da una visione simbolica    nata dal vissuto corporeo, imparare la costruzione e    l’uso dei Sogni Guidati Strutturati, utili a completare    la terapia. Questi SGS dovranno mettere il paziente    nella situazione simbolica iniziale, simile a quella    che sta vivendo e lo dovranno guidarre a trovare lui    stesso delle alternative che il suo cervello gli    suggerisce. •  Saper decidere quale tecnica di rilassamento,    simbolica, di Concentrazione Toposomatica, di    espressione e lettura delle posture statiche o    dinamiche o di desensibilizzazione, usare in    rapporto alla patologia e alla struttura psicofisica del    paziente. Metodologia  Gli aspetti teorici vengono illustrati attraverso la proiezione di diapositive debitamente commentate dal relatore e discusse qualora ve ne sia la necessità. Per quanto riguarda la parte pratica, è necessario che i partecipanti sperimentino su loro stessi le tecniche proposte. A tale scopo, verranno formate coppie di corsisti che all’interno di ogni coppia, monitorati dal relatore, potranno sperimentare le varie tecniche.Scarica il programma e il modulo di iscrizione📥
A chi sono rivolti
Sessuologia
PsicoCorporeità AutoRiparativa
Programma dei corsi
Metodologia
Corsi Formativi
Attestati e ECM
Home Page
Cos’è?
Dove, Come e Quando
Presentazione del corso PCAR
La Teoria
Aggiornamenti
Chi sono
Presentazione del corso MANIPOLAZIONE CORPOREA
Manipolazione Corporea
Presentazione del corso Sogni Guidati Strutturati
Presentazione  La PsicoCorporeità AutoRiparativa è una tecnica di psicoterapia che ha alla sua base la manipolazione corporea ma è anche strutturata e debitamente supportata da metodologie terapeutiche che investono la parte più tipicamente simbolica. Per questo motivo, la PCAR è aperta e pronta ad integrarsi ed essere integrata da altre metodologie caratterizzate prevalentemente da aspetti psicologici. Il suo obiettivo principale d'intervento, rimane sempre la liberazione del paziente dagli imbrogli valutativi, prodotti nel tempo dall'organismo tramite alterazioni in varie regioni corporee e zone riflesse, ma, e non è da sottovalutare, per raggiungere tale scopo, il saper integrare varie tecniche può essere utile per ottenere un risultato più completo. Questo corso, si prefigge l’obiettivo di guidare i partecipanti, sempre nella logica della PCAR, attraverso la sperimentazione e l’uso di tecniche simboliche ed espressive corporee, a imparare a dosare e calibrare il tipo d’intervento adeguandolo al paziente. È innegabile che l’arte di saper trovare il miglior equilibrio, nel dosare il tipo di terapia da accostare ad un’altra, è anche un fattore individuale del terapeuta, ma, in questa occasione, è possibile confrontarsi con i colleghi uscendo dall’isolamento del proprio studio, e arricchire le proprie conoscenze e abilità. Obiettivi  Gli obiettivi che questo corso si prefigge di fare raggiungere ai partecipanti sono: •  Una comprensione della teoria della “PsicoCorporeità AutoRiparativa” nella sua logica, nella sua    collocazione terapeutica e nella sua applicabilità nelle psicopatologie sapendola inserire in un    contesto multidisciplinare. •  Acquisizione della conoscenza teorica e pratica dell’uso del simbolismo della PsicoCorporeità    AutoRiparativa. •  Acquisizione della conoscenza teorica e pratica del linguaggio corporeo. •  Saper usare i Sogni Guidati Strutturati a scopo terapeutico e diagnostico. •  Sempre nella logica della PsicoCorporeità AutoRiparativa, partendo da una visione simbolica    nata dal vissuto corporeo, imparare la costruzione e l’uso dei Sogni Guidati Strutturati, utili a    completare la terapia. Questi SGS dovranno mettere il paziente nella situazione simbolica    iniziale, simile a quella che sta vivendo e lo dovranno guidarre a trovare lui stesso delle    alternative che il suo cervello gli suggerisce. •  Saper decidere quale tecnica di rilassamento, simbolica, di Concentrazione Toposomatica, di    espressione e lettura delle posture statiche o dinamiche o di desensibilizzazione, usare in    rapporto alla patologia e alla struttura psicofisica del paziente. Metodologia  Gli aspetti teorici vengono illustrati attraverso la proiezione di diapositive debitamente commentate dal relatore e discusse qualora ve ne sia la necessità. Per quanto riguarda la parte pratica, è necessario che i partecipanti sperimentino su loro stessi le tecniche proposte. A tale scopo, verranno formate coppie di corsisti che all’interno di ogni coppia, monitorati dal relatore, potranno sperimentare le varie tecniche.Scarica il programma e il modulo di iscrizione📥
Presentazione  La PsicoCorporeità AutoRiparativa è una tecnica di psicoterapia che ha alla sua base la manipolazione corporea ma è anche strutturata e debitamente supportata da metodologie terapeutiche che investono la parte più tipicamente simbolica. Per questo motivo, la PCAR è aperta e pronta ad integrarsi ed essere integrata da altre metodologie caratterizzate prevalentemente da aspetti psicologici. Il suo obiettivo principale d'intervento, rimane sempre la liberazione del paziente dagli imbrogli valutativi, prodotti nel tempo dall'organismo tramite alterazioni in varie regioni corporee e zone riflesse, ma, e non è da sottovalutare, per raggiungere tale scopo, il saper integrare varie tecniche può essere utile per ottenere un risultato più completo. Questo corso, si prefigge l’obiettivo di guidare i partecipanti, sempre nella logica della PCAR, attraverso la sperimentazione e l’uso di tecniche simboliche ed espressive corporee, a imparare a dosare e calibrare il tipo d’intervento adeguandolo al paziente. È innegabile che l’arte di saper trovare il miglior equilibrio, nel dosare il tipo di terapia da accostare ad un’altra, è anche un fattore individuale del terapeuta, ma, in questa occasione, è possibile confrontarsi con i colleghi uscendo dall’isolamento del proprio studio, e arricchire le proprie conoscenze e abilità. Obiettivi  Gli obiettivi che questo corso si prefigge di fare raggiungere ai partecipanti sono: •  Una comprensione della teoria della “PsicoCorporeità AutoRiparativa” nella sua logica, nella sua collocazione terapeutica e    nella sua applicabilità nelle psicopatologie sapendola inserire in un contesto multidisciplinare. •  Acquisizione della conoscenza teorica e pratica dell’uso del simbolismo della PsicoCorporeità AutoRiparativa. •  Acquisizione della conoscenza teorica e pratica del linguaggio corporeo. •  Saper usare i Sogni Guidati Strutturati a scopo terapeutico e diagnostico. •  Sempre nella logica della PsicoCorporeità AutoRiparativa, partendo da una visione simbolica nata dal vissuto corporeo,    imparare la costruzione e l’uso dei Sogni Guidati Strutturati, utili a completare la terapia. Questi SGS dovranno mettere il    paziente nella situazione simbolica iniziale, simile a quella che sta vivendo e lo dovranno guidarre a trovare lui stesso delle    alternative che il suo cervello gli suggerisce. •  Saper decidere quale tecnica di rilassamento, simbolica, di Concentrazione Toposomatica, di espressione e lettura delle    posture statiche o dinamiche o di desensibilizzazione, usare in rapporto alla patologia e alla struttura psicofisica del    paziente. Metodologia  Gli aspetti teorici vengono illustrati attraverso la proiezione di diapositive debitamente commentate dal relatore e discusse qualora ve ne sia la necessità. Per quanto riguarda la parte pratica, è necessario che i partecipanti sperimentino su loro stessi le tecniche proposte. A tale scopo, verranno formate coppie di corsisti che all’interno di ogni coppia, monitorati dal relatore, potranno sperimentare le varie tecniche.Scarica il programma e il modulo di iscrizione📥
Presentazione  La PsicoCorporeità AutoRiparativa è una tecnica di psicoterapia che ha alla sua base la manipolazione corporea ma è anche strutturata e debitamente supportata da metodologie terapeutiche che investono la parte più tipicamente simbolica. Per questo motivo, la PCAR è aperta e pronta ad integrarsi ed essere integrata da altre metodologie caratterizzate prevalentemente da aspetti psicologici. Il suo obiettivo principale d'intervento, rimane sempre la liberazione del paziente dagli imbrogli valutativi, prodotti nel tempo dall'organismo tramite alterazioni in varie regioni corporee e zone riflesse, ma, e non è da sottovalutare, per raggiungere tale scopo, il saper integrare varie tecniche può essere utile per ottenere un risultato più completo. Questo corso, si prefigge l’obiettivo di guidare i partecipanti, sempre nella logica della PCAR, attraverso la sperimentazione e l’uso di tecniche simboliche ed espressive corporee, a imparare a dosare e calibrare il tipo d’intervento adeguandolo al paziente. È innegabile che l’arte di saper trovare il miglior equilibrio, nel dosare il tipo di terapia da accostare ad un’altra, è anche un fattore individuale del terapeuta, ma, in questa occasione, è possibile confrontarsi con i colleghi uscendo dall’isolamento del proprio studio, e arricchire le proprie conoscenze e abilità. Obiettivi  Gli obiettivi che questo corso si prefigge di fare raggiungere ai partecipanti sono: •  Una comprensione della teoria della “PsicoCorporeità AutoRiparativa” nella sua logica, nella sua collocazione terapeutica e nella sua applicabilità    nelle psicopatologie sapendola inserire in un contesto multidisciplinare. •  Acquisizione della conoscenza teorica e pratica dell’uso del simbolismo della PsicoCorporeità AutoRiparativa. •  Acquisizione della conoscenza teorica e pratica del linguaggio corporeo. •  Saper usare i Sogni Guidati Strutturati a scopo terapeutico e diagnostico. •  Sempre nella logica della PsicoCorporeità AutoRiparativa, partendo da una visione simbolica nata dal vissuto corporeo, imparare la costruzione e    l’uso dei Sogni Guidati Strutturati, utili a completare la terapia. Questi SGS dovranno mettere il paziente nella situazione simbolica iniziale, simile a    quella che sta vivendo e lo dovranno guidarre a trovare lui stesso delle alternative che il suo cervello gli suggerisce. •  Saper decidere quale tecnica di rilassamento, simbolica, di Concentrazione Toposomatica, di espressione e lettura delle posture statiche o    dinamiche o di desensibilizzazione, usare in rapporto alla patologia e alla struttura psicofisica del paziente. Metodologia  Gli aspetti teorici vengono illustrati attraverso la proiezione di diapositive debitamente commentate dal relatore e discusse qualora ve ne sia la necessità. Per quanto riguarda la parte pratica, è necessario che i partecipanti sperimentino su loro stessi le tecniche proposte. A tale scopo, verranno formate coppie di corsisti che all’interno di ogni coppia, monitorati dal relatore, potranno sperimentare le varie tecniche.Scarica il programma e il modulo di iscrizione📥
Presentazione del corso Sogni Guidati Strutturati